Eventi,  Itinerari

Giardini aperti Amsterdam – un tour alla scoperta di luoghi nascosti

Passeggiando per le vie di Amsterdam è impossibile non notare le tipiche “case storte” che caratterizzano le facciate della città… ma ti sei mai chiesto cosa si cela alle loro spalle? Se, come me, sei curioso di scoprirlo, ecco l’evento che fa per te!

Durante il terzo fine settimana del mese di Giugno 2019, nelle giornate del 14, 15 e 16 dalle ore 10.00 alle ore 17.00, trenta giardini segreti saranno aperti al pubblico, alcuni addirittura per la prima volta. Il ricavato dei biglietti venduti sarà totalmente devoluto a Grachtentuinenfonds bij het Prins Bernhard Cultuurfonds, una Fondazione che supporta progetti culturali, naturali e scientifici nei Paesi Bassi.

Questi giardini appartengono sia a privati che a istituzioni pubbliche, ma sono sempre stati nascosti dietro alle maestose facciate delle villette lungo i canali di Amsterdam. Le famiglie che risiedevano in città potevano godere delle belle giornate rimanendo riparati dal vento e da occhi indiscreti. Piante in fiore, casette da giardino, gazebo spettacolari e angoli pittoreschi: questo è l’evento giusto per scoprire in nostra compagnia come gli architetti del paesaggio si sono sbizzarriti nel corso dei secoli per dar vita a delle vere e proprie oasi di pace e di piacere.

Il tema di quest’anno è “progettare giardini” pertanto si è scelto di mettere in luce i giardini che hanno più stretta relazione architettonica con gli interni delle ville. Le ricche famiglie Amsterdammer del passato amavano circondarsi di abili paesaggisti che creassero continuità e armonia tra le ricche sale delle loro residenze e gli spazi esterni e la moda non è cambiata. Quest’anno saranno accessibili anche giardini curati e restaurati da rinomati designer contemporanei come Piet Oudolf, Robert Broekema, Arend Jan van der Horst e Els Proost.

Vediamo insieme qualche giardino nascosto visitabile durante gli #OpenGardenDays:

Huis Marseille (Keizersgracht 401): Questa residenza monumentale fu costruita attorno al 1665 per il mercante francese Isaac Focquier. Alla sua imponente facciata, egli aggiunse un blocco di pietra raffigurante la mappa del porto marittimo di Marsiglia in ricordo della nave che proprio da lì levò le ancore per dirigersi verso Amsterdam con il fortunato carico di merci che avrebbe reso Focquier un uomo ricco.
Purtroppo durante gli anni ’60 il giardino si trovava in uno stato di degrado ma nel 2003 grazie anche ad una serie di testimonianze fotografiche è stato possibile ricostruirlo fedelmente e portarlo al suo antico splendore.

Museum Van Loon (Keizersgracht 672): Questa casa è situata nel cuore di Amsterdam ed è tuttora abitata dagli eredi di Willem Van Loon, colui che nel 1602 fu uno dei co-fondatori della Compagnia delle Indie Orientali. Gli interni originali della casa sono stati mantenuti nel corso dei secoli ed evocano tutto lo splendore del grande Secolo d’Oro olandese. Sulla base di una stampa di quest’area vista a volo d’uccello risalente al 1679, sono state reintrodotte durante gli anni ‘70 le siepi sempreverdi con la tipica forma squadrata seguendo uno schema simile a quello originale. Pensa che, passeggiando nel giardino, si può addirittura incontrare un enorme faggio rosso piantato dalla famiglia Van Loon nel 1884!

Museum Willet-Holthuysen (Herengracht 605):  Museum Willet-Holthuysen (Herengracht 605): Questo giardino fu disegnato seguendo lo stile classico francese che era in voga durante il XVIII secolo. Al primo piano Luisa, la dama che abitò qui dal 1861 al 1895, fece realizzare una veranda che usava come sala del tè per ammirare il giardino anche nelle rigide giornate d’inverno. Il soffitto e tutti i rivestimenti della veranda sono decorati con motivi floreali, foglie e farfalle proprio per creare un filo conduttore tra gli interni e la vista mozzafiato che si apprezzava dalla finestra.

Ti ho incuriosito? Allora vieni con noi a visitare in esclusiva questi meravigliosi giardini sabato 15 giugno 2019: abbiamo organizzato una visita guidata speciale alla scoperta di questi luoghi segreti. 

MAGGIORI INFO SULLA VISITA E IL BIGLIETTO

Questo articolo ti è piaciuto e vuoi saperne di più? Partecipa ad una delle mie visite guidate in italiano e non dimenticare di continuare a seguirmi su canale youtube di InsolitAmsterdam.
Visita la pagina Facebook di insolitAmsterdam – ci sono tante foto ed info utili sulla città! Ti aspetto ad Amsterdam!

Photo credit: Museo Van Loon, Dutch Masters Amsterdam Apartments, Museum Willet-Holthuysen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *