Una città tra passato e presente: la nuova linea della metropolitana di Amsterdam

La metro ad Amsterdam è una creazione piuttosto recente e risale al 1977. L’idea fondante della prima linea di metro era quella di collegare la periferia al centro città. Bus e Metro non hanno una copertura capillare per via dei canali e dei tanti piccoli ponti presenti in città. Per questo la bicicletta rimane ancora oggi il modo più veloce per spostarsi e raggiungere il centro di Amsterdam in poco tempo.

Quando sono arrivata qui 6 anni fa ricordo di aver notato con stupore le biciclette che sfrecciavano in ogni angolo e strada di questa piccola città. Capii in breve tempo che Amsterdam era la città delle biciclette, dove le bici non sono considerate un mezzo per il tempo libero ma sono ‘il mezzo di trasporto’. Per sopravvivere e per vivere dovevo cambiare le mie abitudini e utilizzare la bici anche in caso di pioggia, vento, neve e di qualsiasi altra calamità naturale. Durante la mia altra vita (quella in Italia) avevo sempre legato la mia quotidianità all’utilizzo dei mezzi pubblici con relative gioie e dolori. Ad Amsterdam non potevo farlo o meglio non era conveniente da un punto di vista di tempo e di denaro, soprattutto se dovevi attraversare il centro città che aimè diventa sempre più affollato e caotico. Era più facile e veloce (anche con risparmio di 30/45 minuti) utilizzare la bici che un tram!

LA NOVITA’: UNA METRO CHE COLLEGA IL NORD ED IL SUD IN 15 MINUTI
Questa è la notizia che tutti aspettavamo. Fino ad oggi non esisteva un collegamento veloce tra il nord ed il centro città e questo ha migliorato moltissimo il raggiungimento di destinazioni fino ad ora ‘scomode’ da raggiungere.

I lavori per questa linea sono iniziati nel 2003 ed è definita una delle opere più difficili  mai costruite. I lavori per questa grandiosa opera sotterranea sono infatti durati 15 anni e la linea è stata finalmente inaugurata il 22 Luglio 2018. Una vera impresa, se consideri che la metro è stata costruita dovendo pianificare un enorme zig zag per evitare i grandi pali di legno che sorreggono le case del centro storico.
Ora in soli 15 minuti è possibile viaggiare per 10km dalla stazione Noorderpark ad Europaplein passando per Amsterdam centrale, Rokin e Il De Pijp.

MAGGIORI INFO SUL QUARTIERE DE PIJP IN QUESTO LINK.

Il biglietto è acquistabile alle macchinette di ingresso al costo di 3.20 euro. Il biglietto va convalidato ai tornelli ed è valido per 60 minuti. All’interno della metro puoi portare la tua bicicletta con un piccolo sovraprezzo. Attenzione però perchè questo è vietato durante l’ora di punta, se trasgredisci rischi una piccola multa.
A mio avviso la stazione di Rokin è una di quelle che vale la pena inserire nell’itinerario di visita. Accanto alle scale mobili di questa stazione è stata creata una vera e proprio mostra museale in cui sono contenuti 700.000 reperti archeologici trovati durante i lavori di costruzione.
Insolito vero?!

Questo articolo ti è piaciuto e vuoi saperne di più? Partecipa ad una delle mie visite guidate in italiano e non dimenticare di continuare a seguirmi su canale youtube di InsolitAmsterdam.
Visita la pagina Facebook di insolitAmsterdam – ci sono tante foto ed info utili sulla città! Ti aspetto ad Amsterdam!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.