Amsterdam,  Itinerari

Guida ai quartieri (meno conosciuti) di Amsterdam

Finora non avevo ancora scritto una guida ai quartieri di Amsterdam per mancanza di tempo. Ma adesso, al tempo del coronavirus, c’è più spazio per la creatività. Ecco quindi la mia guida ai quartieri meno conosciuti di Amsterdam, quartieri meno centrali e più periferici che hanno comunque molto da offrire.

NDSM

Forse questo è il quartiere più estroso di tutti. Nasce come cantiere navale e poi negli anni 2000 diventa una delle zone culturali più attive della città, nonostante la sua lontananza dal centro di Amsterdam.

E’ a nord, in una zona raggiungibile solo con traghetto gratuito. Questo traghetto parte dalla stazione centrale e raggiunge il nord in 10 minuti circa.

Una volta arrivati qui si può consumare un pasto o bere qualcosa. Uno dei locali da segnalare è PLLEK: un caffè dove è possibile rilassarsi nella spiaggia artificiale realizzata all’interno del locale. Altro locale da segnalare è il NOORDERLIGHT dove non mancano i falò con un sottofondo musicale.

Questa zona della città offre anche un mercato vintage: il  mercato IJ-HALLEN che si svolge due volte al mese.

In questa zona ci sono anche musei insoliti come lo STREET ART MUSEUM, o il KUNSTSTAD. Quest’ultimo è un luogo dove 250 artisti emergenti possono esporre le loro opere lontano dagli affitti proibitivi del centro di Amsterdam. Per gli amanti del design invece, non si può mancare una visita al WOODIES AT BERLIN e NEEF LUIS che propongono eleganti mobili in stile retrò.

NOORD

Amsterdam Noord è la zona più chic e moderna della città. Il noord è un quartiere autonomo di Amsterdam. E’ separato dal Amsterdam (sud) da un corso d’acqua e fino al 2018 questa parte della città era raggiungibile solo in traghetto. Ma grazie alla costruzione della nuova metro Noord/Zuid che taglia perpendicolarmente la città ora il nord è facilmente raggiungibile in metro.

L’attrazione più famosa del quartiere è l’ A’DAM TOWER, la torre più alta di Amsterdam dove sorge l’altalena più alta d’Europa! Accanto alla torre sorge invece l’ EYE FILM MUSEUM, il museo del cinema.

OOSTELIJKE EILANDEN

Oostelijke Eilanden significa letteralmente “Isole Orientali”. In passato da questo quartiere partivano le navi della Compagnia Olandese delle Indie Orientali (VOC) alla scoperta di luoghi lontani ed esotici. Negli ultimi anni è stato trasformato da zona di depositi navali al contenitore degli edifici più moderni e innovativi di Amsterdam. Per gli appassionati di architettura è d’obbligo la visita al MUZIEKGEBOWL AAN T’ IJ, una sala concerti che si affaccia maestosamente sull’acqua. Altro luogo imperdibile è il BIMHUIS, altro spazio adibito alla musica. In questo caso l’epicentro del jazz in tutta l’ Olanda. 

OOST

Questo è il quartiere multiculturale per eccellenza. Non è molto lontano dal centro e qui sorge la casa del maestoso TROPENMUSEUM. Il tropenmuseum è il museo etno antropologico di Amsterdam e offre le diverse culture del mondo raccolte in un’unica collezione.

Un luogo da non perdere è la DISTILLEERDERIJ’T NIEUWE DIEP , una vecchia stazione costruita nel 1880 e completamente rinnovata durante il 2010. Qui si possono provare 100 tipi di liquori olandesi diversi!

In questa zona sorge anche il BROUWERIJ T IJ, il famoso mulino birreria che produce birre artigianali.

LEGGI ANCHE: BROUWERIJ ‘T IJ: 5 buoni motivi per visitare questa birreria insolita

DE PLANTAGE

Questo è il quartiere più verde ed elegante di Amsterdam. Qui natura e città si fondono per regalare ai passanti romantiche passeggiate. In questo quartiere sorge anche l’ ARTIS ROYAL ZOO, uno dei primi zoo nati in Europa. Poco distante dello zoo si trova l’hortus botanicus. L’orto di Amsterdam è stato fondato nel 1638 come giardino a scopo medico. Oggi ospita più di 4000 specie di piante.

Anche questa zona è ricca di musei e luoghi culturali: qui sorge ol JOODS HISTORISCH MUSEUM, dedicato alla storia, alla cultura e alla tradizione ebraica e l’ HERMITAGE DI AMSTERDAM, che simboleggia il legame storico tra Olanda e Russia. Altro museo da segnalare è il museo dei microrganismi ‘MICROPIA’.

Qui sorge anche la SINAGOGA PORTOGHESE, risalente al XVII secolo.

Vuoi saperne di più? Non dimenticare di continuare a seguirmi sul mio canale youtube e visita la pagina Facebook di insolitAmsterdam – ci sono tante foto ed info utili sulla città!

Vuoi saperne di più? Non dimenticare di continuare a seguirmi sul mio canale youtube e visita la pagina Facebook di insolitAmsterdam – ci sono tante foto ed info utili sulla città!

Ti aspetto ad Amsterdam, tot ziens!

Vuoi saperne di più? Non dimenticare di continuare a seguirmi sul mio canale youtube e visita la pagina Facebook di insolitAmsterdam – ci sono tante foto ed info utili sulla città!

Ti aspetto ad Amsterdam, tot ziens!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *