Cosa Fare,  Guida di viaggio

I migliori design Bar di Amsterdam dove riscaldarsi in inverno!

Freddo è una parola che non vorremmo mai sentire… ma in queste giornate non più calde occorre trovare il modo per affrontarlo nel modo più piacevole.

Amsterdam propone così delle soluzioni veramente originali e insolite per chi vuole concedersi una pausa in pace e al caldo, sfogliando un libro e sorseggiando una tazza di tè o, perchè no, un calice di vino. Ti propongo di seguito qualche posticino dove creatività e design sono perfettamente in armonia creando un’atmosfera magica e unica e da cui, una volta entrato, non vorresti più andare via!

1. Pulitzer
Il primo locale che ti voglio segnalare è l’hotel Pulitzer, dallo stile elegante e raffinato che si trova in Prinsengracht, uno dei canali più ricchi e antichi della città. Questo posto si trova all’interno di venticinque case restaurate del 1600, dove un tempo vivevano le famiglie olandesi più aristocratiche e i ricchi mercanti. Come ogni abitazione del Secolo d’Oro, il Pulitzer ha un giardino interno curato e suggestivo e una terrazza vetrata nella quale è possibile accomodarsi anche durante l’inverno. Assolutamente consigliata anche la cucina, che propone piatti e snack semplici ma raffinati e soprattutto il Pulitzer’s Bar, specializzato in miscelati davvero particolari.

2. Andaz
Anche Andaz Hotel si affaccia sulla storica e pittoresca cerchia dei canali e la tranquillità che trasmette la hall con annesso cocktail bar e la zona lounge è unica. Puoi accomodarti su una delle poltrone in pelle e fare merenda o berti un buon drink…sarà difficile poi decidere di alzarsi e andare via, vedrai!  A disposizione ci sono libri e dei computer, prese elettriche e tutto ciò che ti può essere utile per goderti al massimo il tuo meritato break.

All’interno dell’Andaz Hotel c’è anche l’imperdibile Bluespoon Bar, considerato uno dei migliori bar al mondo. Per gli amanti del design questo è il punto di non ritorno. Il Bluespoon Bar, frutto dell’interior designer Marcel Wanders, personaggio che ha monopolizzato le copertine dei giornali di design degli ultimi anni, dà un tocco di modernità ai canonici bar olandesi: l’edificio in granito, colori scuri ma accesi, lampadari e tappeti che uniscono differenti texture. La particolarità non ha limiti in questo locale, basta guardare la lista dei cocktail divisa in tematiche: pre-prohibition, prohibition, post-war, timeless classic e new creation.

3. Art’otel
Se invece ti trovi in zona stazione, non posso non consigliarti il 5&33, uno spazio culturale e rilassante collocato all’interno dell’Art’otel. Qui potrai assaporare la cucina mediterranea, sorseggiare uno dei loro “crazy drinks”, mangiare una fetta di torta nella zona lounge, ma anche partecipare alle mostre, sfilate, workshop, all’interno della galleria. 5&33 propone anche una libreria con un’ampia selezione di riviste e libri riguardanti arte, cultura e design. L’atmosfera che gli interni e le luci di questo posto creano è incredibilmente rilassante tanto che una volta entrato dimenticherai completamente la frenesia della stazione dalla quale sei venuto.

4. Hotel V Nesplein
Se sei nei pressi di Dam invece, d’obbligo è una deviazione all’hotel V Nesplein. L’Hotel  sorge proprio in una delle vie più antiche di Amsterdam, luogo di nascita della rinomata cultura liberale della città. Al suo interno si trova il The Lobby, un elegante bar-ristorante ideale per chi dopo una lunga giornata vuole prendersi una pausa dal caos del centro città. Ti consiglio di lasciarti avvolgere dalla rilassata e calda atmosfera, di prendere posto su uno dei divanetti in velluto e goderti il tuo break in compagnia di un libro o di un buon calice di vino.

5. Lion Noir
Altra tappa fondamentale è il Lion Noir. Questo bar ristorante è un locale che sorprende ogni volta sia per il menù stagionale in continua evoluzione ispirato alla cucina francese, sia per l’ambiente eclettico chic. E’ stato diverse volte nominato tra i migliori design bar dell’anno! Questi particolari hanno reso il Lion Noir l’ambiente ideale per rilassarsi all’interno del bar-lounge al piano terra o per concedersi un pasto al ristorante al primo piano.

Hai trovato questo articolo interessante e vuoi partecipare? Bene, ora non ti resta che partire!

Vuoi saperne di più? Partecipa ad una delle mie visite guidate in italiano e non dimenticare di continuare a seguirmi su canale youtube di InsolitAmsterdam.
Visita la pagina Facebook di insolitAmsterdam – ci sono tante foto ed info utili sulla città!

Photo credits: nowwhatstheplan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *