Le biblioteche più belle di Amsterdam, 3 luoghi da non perdere!

Oggi voglio parlarti di uno dei miei luoghi preferiti in città dove libri ed architettura sono protagonisti. Amsterdam non si fa mancare nulla in materia, e anzi offre una ricca varietà di libri nuovi e antichi e un altrettanto ricco elenco di spazi dedicati sia alla lettura che alla ricerca di libri da collezione.

OBA – LA BIBLIOTECA PUBBLICA DELLA CITTA’

Il primo appuntamento con i libri è all’entrata dell’OBA, la biblioteca pubblica della città di Amsterdam, che si trova proprio vicino alla stazione centrale. E’ un salto nel moderno, al limiti del futuristico. Aperta nel 2007, è la più grande biblioteca pubblica d’Europa e ospita circa 2,5 milioni di visitatori all’anno. E’ aperta 7 giorni su 7 ed è equipaggiata con 600 computer, postazioni studio e molto altro. Il complesso della biblioteca ospita al suo interno innumerevoli altri spazi: un teatro, una stazione radio, alcune sale conferenze, un caffè letterario e perfino un ristorante con terrazza panoramica. Una tappa d’obbligo per gli appassionati!

L’ingresso è gratuito.

ia_oba esterno copy

BIBLIOTECA CUYPERS – LA LIBRERIA PIU’ ANTICA DEI PAESI BASSI

Un’altra meta da inserire sulla lista delle cose-da-vedere-ad-Amsterdam è la biblioteca più bella della città. La biblioteca di cui parlo è incorporata nel complesso del Rijksmuseum, il museo statale che contiene le opere dei famosi pittori fiamminghi. La Biblioteca Cuypers è a tutti gli effetti parte della visita al museo, e si può ammirare come si farebbe con una qualsiasi delle altre sale dell’edificio, quasi senza notare che ci sono delle persone che veramente leggono e studiano al suo interno.

La biblioteca prende il nome dall’architetto che l’ha progettata, Pierre Cuypers, e fa parte del museo dalla fine dell’ ‘800. La collezione ospitata qui è considerata la più ampia raccolta di opere di storia dell’arte d’Olanda, e comprende una vasta varietà di opere, dal Medioevo alle stampe Giapponesi. Anche se non ci si cimenta in studio o lettura, comunque, rimane una meta particolare e molto fotogenica anche solo per una sbirciata all’interno.

ia_rjiks biblioteca_

BIBLIOTECHE ALL’APERTO: I MERCATINI DI LIBRI E STAMPE

Infine, il terzo appuntamento coi libri ci porta in pieno centro, vicino al Beghinaggio, precisamente in piazza Spui. Qui si riuniscono, ogni venerdì, una trentina di venditori, provenienti dall’Olanda intera, che esibiscono sulle loro bancarelle libri antichi e usati e stampe rare. Dalle 10 del mattino alle 18 i collezionisti potranno esplorare questo piccolo mercatino o rifugiarsi in una delle tante librerie della zona, come l’American Bookshop o Waterstone’s, dove si vendono principalmente libri in lingua inglese. La zona che circonda piazza Spui può a tutti gli effetti essere considerata il piccolo distretto letterario della città, proprio grazie alla presenza di numerosi negozi dedicati e accoglienti caffè adatti alla lettura.

Vuoi saperne di più? Partecipa ad una delle mie visite guidate in italiano e non dimenticare di continuare a seguirmi su canale youtube di InsolitAmsterdam.
Visita la pagina Facebook di insolitAmsterdam – ci sono tante foto ed info utili sulla città!

 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *