Trasferirsi ad Amsterdam – cosa c’è da sapere

Trasferirsi ad Amsterdam è spesso il sogno di tutti ma non è poi così semplice da concretizzare. Amsterdam è una città piccola ma ci sono tante difficoltà: la prima su tutte è quella di trovare un buon alloggio.

Ad Amsterdam ci sono circa 180 nazionalità diverse che convivono pacificamente nei quartieri della città. Io vivo qui da quasi 10 anni e non ho mai rimpianto la mia scelta, per me Amsterdam è casa. Ma trasferirsi ora è difficile per via della grande richiesta di case che c’è e della mancanza delle stesse. Insomma c’è troppa gente rispetto alla quantità di abitazioni che la città può offrire.

Pro e contro del trasferimento

Il trasferimento è possibile ma devi essere preparato, Amsterdam è una città cara e se non ti organizzi prima di partire potresti dover essere costretto a tornare subito indietro.

Ci sono sicuramente molti aspetti positivi del vivere ad Amsterdam: ad esempio usare le biciclette ogni giorno, vivere e crescere in un ambiente internazionale, il bilanciamento tra lavoro e tempo libero ma non bisogna dimenticare anche gli aspetti negativi. La cultura è diversa da quella italiana, il cibo e le persone sono diverse, le abitudini sono diverse e il ritmo della vita è diverso. Il meteo è un altro punto che gioca a sfavore di questa città: in inverno ma anche in estate la pioggia e le temperature non proprio miti rendono la vita abbastanza ‘grigia’. La pioggia è molto frequente così come il grigio del cielo.

In questo articolo non voglio darti la mia opinione su questa città, che chiaramente può essere viziata ormai dal fatto di essere residente ad Amsterdam da 10 anni, ma voglio aiutarti a capire quali sono le cose da sapere dal punto di vista burocratico prima di trasferirti ad Amsterdam.

Le regole sono tante e c’è da affrontare una buona parte di burocrazia da seguire per essere in regola. Ma andiamo con ordine e capiamo cosa c’è da sapere prima di trasferirsi ad Amsterdam.

SCARICA IL MANUALE: TRASFERIRSI AD AMSTERDAM – DA DOVE INIZIARE

BSN – la registrazione al comune di Amsterdam

Ogni persona che vuole stabilirsi stabilmente nei Paesi Bassi ha necessità di registrare la propria presenza al comune della municipalità dove intende risiedere. Richiedere il BSN è il primo passo. l BSN, il burgerservicenummer, è un codice identificativo personale che permette di accedere a tutti i servizi di comunicazione con il proprio comune di residenza e con il governo nazionale.

Come si ottiene il BSN?

Il numero BSN si ottiene dopo aver fissato un appuntamento con il comune di Amsterdam – gemeente. Per avere il BSN è necessario presentare la prova di residenza, cioè la prova che tu abbia preso in affitto una casa oppure una stanza in appartamento.

Conto bancario olandese

Tra le cose da considerare per trasferirsi ad Amsterdam c’è da considerare l’apertura del conto bancario presso una delle banche olandesi disponibili in città. Perchè? Perchè tutti i tuoi stipendi dovranno essere versati direttamente su quel conto. Ci sono tante banche in città, non avrai problemi a trovare quella che fa al caso tuo. Le banche più conosciute sono ING, ABN AMRO.

Sistema sanitario

Ogni persona che vive o lavora nei Paesi Bassi è legalmente obbligata a stipulare un’assicurazione sanitaria standard per coprire, ad esempio, i costi di consultazione di un medico generico, cure ospedaliere e prescrizione di farmaci.

Ognuno deve pagare un premio fisso (premie) che viene detratto automaticamente dal proprio conto bancario mensilmente e deve pagare tutte le spese incluse fino al raggiungimento di un tetto annuo specifico (“l’ammontare a tuo rischio”eigen risico) prima che l’assicurazione sanitaria copra il resto. Il costo mensile dell’assicurazione sanitaria è all’incirca di 110 euro. L’assicurazione è obbligatoria, non è possibile non pagarla.

Costo della vita in generale

Vivere ad Amsterdam è abbastanza costoso perchè c’è da considerare che il costo dell’affitto non è economico. I prezzi delle case in città sia in vendita che in affitto stanno aumentando velocemente e la richiesta di appartamenti è molto più alta dell’offerta. Una camera in affitto arriva a costare anche 700/750 euro mentre un appartamento di 50 mq arriva a costare anche 1600 euro al mese. Per questo motivo è molto difficile trasferirsi ad Amsterdam senza avere un budget cuscinetto che permetta di affrontare le prime spese. In una puntata del mio podcast Casa Amsterdam ho parlato proprio degli affitti ad Amsterdam e dei siti dove informarsi per cercare casa.

Anche le truffe sono frequenti quindi fai attenzione!


Il manuale dei primi passi: TRASFERIRSI AD AMSTERDAM

Ogni volta che ci si trasferisce in un nuovo posto non si sa bene da dove partire. Su internet sono disponibili varie info ma sono spesso confuse o non sono aggiornate. Inoltre molte delle informazioni per trasferirsi nei Paesi Bassi e ad Amsterdam sono in lingua olandese, di difficile comprensione per molti.

Per questo motivo ho pensato di realizzare un manuale che comprende quelle che sono le informazioni base su tutto quello che c’è da sapere per affrontare il grande passo: procedure, link e pagine della municipalità locale, link di siti per trovare lavoro, info per i primi passi e assicurazione sanitaria obbligatoria per tutti i residenti.

Il manuale ‘trasferirsi ad Amsterdam’ è diviso in capitoli e ogni capitolo affronta nello specifico l’argomento con procedure e consigli di chi vive in Olanda da tanti anni. Metto qui l’indice per darti un’idea di come è strutturato e di quali info sono contenute. Ti ringrazio già se vorrai leggerlo!

SCARICA IL MANUALE: TRASFERIRSI AD AMSTERDAM – DA DOVE INIZIARE

Trasferirsi ad Amsterdam – indice:

06 – Residenza e BSN
10 – Digid
12 – A.I.R.E
16 – 30% ruling
18 – Apertura conto bancario
20 – Il sistema sanitario
25 – Sim olandese
27 – Trasporti
31 – Alloggio
36 Ricerca del lavoro
40 – Imparare l’olandese


L’articolo ti è piaciuto e vuoi saperne di più? Partecipa ad una delle mie visite guidate in italiano ad Amsterdam e in Olanda. Non dimenticare di continuare a seguirmi sul mio canale youtube! Oppure seguimi su INSTAGRAM!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.