5 libri da leggere amsterdam
Amsterdam,  Guida di viaggio

Viaggio ad Amsterdam – 5 libri da leggere

Amsterdam è sicuramente una città che ammalia e affascina chiunque venga a visitarla: gli scorci dai suoi canali, le migliaia di fiori e piante che incorniciano strade e vicoli, donando loro una bellezza fuori dal comune, per non parlare poi delle perfette geometrie dei palazzi storici che ti lasciano a bocca aperta. 

Prima di partire per una qualsiasi località, è utile conoscerne la cultura, il folklore e la sua essenza più pura. Magari leggendo qualcosa a riguardo, che sia una guida o un libro ambientato in quel luogo, così da rivivere in prima persona le emozioni che prima erano state solo lette e immaginate.

In questo articolo ho selezionato per te qualche consiglio su letture utili per conoscere o riscoprire aspetti di una città che vive di mille contraddizioni. Inoltre Amsterdam è una città che mescola lingue, culture e credenze, quasi un milione di anime, indissolubilmente legate alla capitale e la sua storia. 


LIBRO NUMERO 1: IL SOGNO DEI TULIPANI

Ambientato in uno dei periodi storici più importanti della città di Amsterdam, Il sogno dei tulipani narra delle vicende che accompagnano la giovane protagonista Sophia. Sophia è sposata con il ricco mercante Cornelis Sandvoort e soffrirà d’amore per il pittore Jan van Loos, contattato dallo stesso marito di Sophia che gli commissiona un ritratto dell’amata moglie. 

Il loro incontro è segnato da una sensualità travolgente ma anche dai mille pericoli che i due amanti dovranno affrontare. Sullo sfondo c’è una Amsterdam capitale delle finanze mondiali dove l’amore per il denaro si mescola con quello della bellezza. 

Incredibile racconto di una Amsterdam rappresentata come una città dal carattere forte e ricco di fascino, in controtendenza con gli altri centri abitati del paese. Dalle sue origini di semplice sobborgo di pescatori, nato presso le rive del fiume Amstel dopo l’anno Mille, diventerà il baluardo di libertà e rivoluzione che ancora oggi la caratterizza.

LIBRO NUMERO 2: UN’IDEA DI LIBERTA’

Questo libero è un viaggio attraverso le lotte di indipendenza politiche del Trecento contro il vescovo di Utrecht e le guerre di religione del Cinquecento per l’affermazione della corrente religiosa calvinista. Fino ad approdare al periodo della seconda guerra mondiale con lo sciopero antinazista indetto nel 1941 contro gli occupanti tedeschi e alla contestazione non violenta promosso dal gruppo radicale dei Probos negli anni sessanta. Un’idea di libertà ti presenta una visione di Amsterdam che differisce non poco dal folklore ed i panorami da cartolina con cui siamo abituati a guardare questa incredibile capitale dalle infinite sfaccettature.


LIBRO NUMERO 3: IL LIBRAIO DI AMSTERDAM

Attraverso la storia della famiglia Pradel, stampatori del Nord Europa, sarà possibile ripercorrere le tappe salienti dei tumulti religiosi e politici che sconvolgono l’Europa del XVI secolo in un viaggio tra Lione, Parigi ed Amsterdam dove viene esposto un interessante punto di riflessione sull’appartenenza ad un gruppo religioso e sull’integralismo. 

Ambientato in una Amsterdam del 1659, scoprirete le imprese del mercante ebreo Miguel Lienzo, il quale una volta scappato in Olanda per fuggire dall’inquisizione spagnola, perde tutti i suoi averi dopo il crollo del mercato dello zucchero. 


LIBRO NUMERO 4: LA CADUTA

Deciso di abbandonare la professione, Jan-Baptiste si trasferisce ad Amsterdam dove prende in gestione il bar Mexico City e getta via la maschera che per anni aveva indossato in pubblico. 

Ambientato in una Amsterdam moderna, il brillante avvocato parigino Jean-Baptiste Clamence veste due maschere: una da indossare in pubblico dove mostra solo virtù, un’altra che ci mostra la sua vera indole di uomo dedito ai vizi, l’alcol e le donne. 

Resosi conto della sua dualità tra pubblico e privato, l’ex avvocato assume un nuovo ruolo: quello di giudice-penitente. Nel suo bar cerca di far confessare e redimere i suoi clienti, al punto tale da far loro provare ogni sorta di colpevolezza. 

Questa sua nuova condotta non rappresenta il tipico caso di redenzione, bensì una vera e propria caduta avendo scelto di abbandonare completamente quella compassione di facciata che lo aveva contraddistinto in passato, annullando i valori che riescono a tenere unita la società basata sulle apparenze.


LIBRO NUMERO 5: IL MERCANTE DI CAFFE’

Ridotto in povertà e costretto a vivere dal fratello, Lienzo dovrà decidere se infrangere le regole della comunità ebraica o entrare in affari con una misteriosa donna che gli propone di mettere in commercio una strana bevanda esotica che gli procurerà non pochi imprevisti: il caffè.


Questa è la mia selezione di libri, se ne conosci altri e vuoi dirmi cosa ne pensi lascia un commento, sarà utile per gli altri utenti così da avere più opinioni a riguardo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *